Che cos’è il BJJ?
Il Brazilian Jiu Jitsu (o Jiu Jitsu Brasiliano) è un’arte marziale e uno sport da combattimento focalizzato sulla lotta a terra. L’arte suave, come viene anche chiamata, insegna e dimostra come una persona più piccola può avere la meglio su un aggressore di grandi dimensioni usando proiezioni, strangolamenti e leve articolari.

Dove è nato il BJJ?
Il BJJ nacque in Brasile dall’incontro del console giapponese Mitsuyo Maeda, judoka allievo del fondatore del Judo Jigoro Kano, con Carlos ed Hélio Gracie, due figure ormai leggendarie nel panorama del Jiu Jitsu Brasiliano. Hélio in particolare, apprese e adattò alla sua corporatura minuta le tecniche del Judo minimizzando la forza che doveva essere esercitata per eseguire le tecniche. Da questi esperimenti nacque l’arte marziale che rivoluzionerà il modo di concepire la lotta a terra: il Gracie Jiu Jitsu (nome con cui era conosciuto all’epoca il BJJ).

Durante la sua vita, Hélio disputò incontri di notevole spessore (come l’incontro che lo vide contro Masahiko Kimura, considerato da molti il più forte Judoka di tutti i tempi) in cui dimostrò al mondo come il GJJ poteva far prevalere una persona gracile contro un avversario più prestante. Negli anni 80 gli esponenti della famiglia Gracie si spostarono negli Stati Uniti dove organizzarono tornei inter-stile in cui sfidarono vari esponenti di arti marziali.

Negli anni ’80 del XX secolo esponenti di spicco della famiglia Gracie emigrarono negli USA e lì organizzarono dei tornei interstile, nei quali sfidarono i combattenti di altri sistemi.

La fama e l’efficacia del GJJ ottennero fama mondiale con la prima edizione dell’Ultimate Fighting Championship nel 1993: otto uomini, otto arti marziali differente, un pugno di regole e un solo vincitore. Il rappresentante del GJJ fu Royce Gracie, figlio di Hélio, il quale riuscì a dominare e sconfiggere i suoi avversari, fisicamente più forti e pesanti di lui. La vittoria di Royce fece scalpore e fece conoscere al mondo l’arte del Jiu Jitsu Brasialiano.

Il BJJ è ora uno sport diffuso in tutto il mondo sia come sport amatoriale (con kimono (Gi) e senza Kimono ( No-Gi) e, per entrambi), privo di percussioni) che come preparazioni per i praticanti di MMA (mixed martial arts), sport di contatto figlio diretto del Vale Tudo Brasiliano.